IMPORTANTE:

- Il Ponte richiederà copia del documento di identità a ogni aggiudicatario.

- A parità di offerta Il Ponte aggiudica il lotto all'offerente in sala. 

 

Condizioni di vendita: 

 
1. Informazioni importanti per i potenziali acquirenti
1.1 I lotti sono offerti in vendita da Il Ponte - Casa d’Aste s.r.l., società con sede legale in Milano, via
Pontaccio 12 (20121), P. Iva e Iscrizione Registro Imprese di Milano n. 01481220133, capitale sociale
interamente versato pari ad Euro 34.320,00 (Il Ponte), che agisce in nome e per conto del Venditore
in qualità di mandataria con rappresentanza dello stesso, ad eccezione dei casi in cui il Ponte è
proprietaria del lotto. Per Venditore si intende la persona fisica o giuridica proprietaria del lotto offerto
in vendita in asta da Il Ponte.
1.2 Le presenti Condizioni Generali di Vendita possono essere modificate mediante un avviso affisso
nella sala d’asta o tramite un annuncio fatto dal banditore prima dell’inizio dell’asta. I potenziali
acquirenti sono pregati di consultare il sito www.ponteonline.com (Sito) per prendere visione della
catalogazione più aggiornata dei lotti presenti in catalogo.
1.3 Le stime pubblicate in catalogo sono indicative per i potenziali acquirenti e sono espresse in euro:
il prezzo base d’asta e il Prezzo di aggiudicazione (vale a dire il prezzo a cui il lotto viene aggiudicato
in asta dal banditore) possono essere superiori o inferiori alle valutazioni indicate.
1.4 Il Ponte può organizzare l’esposizione dei lotti offerti in vendita anteriormente all’asta, allo scopo
di far constatare ai partecipanti la qualità e lo stato di conservazione dei beni oggetto della vendita
all’asta. Ogni potenziale acquirente è tenuto ad esaminare preventivamente lo stato di ciascun lotto,
facendo effettuare i controlli ritenuti necessari, previo consenso de Il Ponte. Durante l’esposizione il
personale de Il Ponte sarà a disposizione dei potenziali acquirenti per fornire una illustrazione
aggiornata dei beni stessi, ove disponibile.
1.5 Le illustrazioni del catalogo sono riportate al solo fine di identificare il lotto. La mancanza di
riferimenti espliciti nel catalogo d’asta in merito alle condizioni del lotto non implica che il bene sia
senza imperfezioni.
Ad integrazione delle descrizioni contenute nel catalogo, Il Ponte rende disponibili, a richiesta,
condition report sullo stato di ciascun lotto.
1.6 Tutti i beni di natura elettrica o meccanica sono da considerarsi solamente sulla base del loro
valore artistico e decorativo e non sono da considerarsi funzionanti. E’ importante prima dell’uso del
lotto oggetto di aggiudicazione che il sistema elettrico eventualmente in esso presente sia certificato
da un elettricista qualificato.
1.7 Ogni rappresentazione scritta o verbale fornita da Il Ponte, incluse quelle contenute nel catalogo,
in relazioni, commenti o valutazioni concernenti qualsiasi caratteristica di un lotto - quale paternità,
autenticità, provenienza, attribuzione, origine, data, età, periodo, origine culturale ovvero fonte, la
sua qualità, ivi compreso il prezzo o il valore - riflettono esclusivamente opinioni e possono essere
riesaminate da Il Ponte ed, eventualmente, modificate prima che il lotto sia offerto in vendita. Salvo
il caso di dolo o colpa grave, sia Il Ponte, sia i suoi amministratori, dipendenti, collaboratori o consulenti
non possono ritenersi responsabili degli errori o delle omissioni contenuti in queste rappresentazioni.
1.8 Salvo il caso di dolo o colpa grave, né Il Ponte, né suoi amministratori, dipendenti, collaboratori
o consulenti saranno responsabili per atti od omissioni relativi alla preparazione o alla conduzione
dell'asta o per qualsiasi questione relativa alla vendita del lotto.
1.9 Salvo quanto previsto ai punti 1.7 e 1.8, l’eventuale responsabilità de Il Ponte nei confronti
dell’Acquirente (la persona fisica o giuridica che fa in asta l’offerta più alta accetta dal banditore) in
relazione all’acquisto di un lotto da parte di quest’ultimo è limitata al Prezzo di aggiudicazione e alla
commissione d’acquisto pagata a Il Ponte dall’Acquirente.
1.10 Il colpo di martello del banditore determina l’accettazione dell’offerta più alta ed il prezzo a cui
il lotto viene aggiudicato dal banditore all’ Acquirente. Il colpo di martello del banditore determina
inoltre la conclusione del contratto di vendita tra il Venditore e l’Acquirente.
2. Offerte per l’asta
2.1 Le offerte possono essere presentate personalmente in sala durante l’asta, mediante un’offerta
scritta prima dell’asta, per telefono oppure via internet (in quest’ultimo caso solo se possibile in
relazione alla specifica asta).
2.2 L’offerta e la vendita da parte de Il Ponte dei lotti via internet oppure attraverso il mezzo del
telefono costituiscono entrambi contratti a distanza disciplinati dal Capo I, Titolo III (artt. 45 e ss.) del
D. Lgs 6 settembre 2005, n. 206 (Codice del Consumo) e dal Decreto Legislativo 9 aprile 2003, n. 70,
contenente la disciplina del commercio elettronico.
2.3 L’incremento delle offerte è generalmente del 10% rispetto a quella precedente, salvo diversa
scelta del banditore comunicata prima dell’inizio dell’asta.
2.4 Nell’ipotesi di offerte di pari importo e presentate attraverso la stessa modalità (vale a dire
presentate in sala, per telefono, per iscritto oppure online), Il Ponte terrà in considerazione solo l’offerta
ricevuta per prima.
2.5 Ove sorga contestazione in merito alla aggiudicazione di un lotto, quest’ultimo, ad insindacabile
giudizio del banditore, potrà essere ritirato dall’asta oppure rimesso in vendita all’asta nello stesso
giorno (in questa ultima ipotesi le offerte aventi ad oggetto il lotto in precedenza formulate non
saranno più tenute in considerazione).
2.6 A sua completa discrezione, Il Ponte ha il diritto di rifiutare a chiunque di partecipare alle aste; in
particolare, Il Ponte può rifiutare la partecipazione all’asta di potenziali acquirenti che in precedenza
non abbiano puntualmente adempiuto obbligazioni, anche a titolo risarcitorio, nei confronti de Il
Ponte.
2.7 Il banditore conduce l’asta partendo dall’offerta che considera adeguata. Il banditore può fare
offerte consecutive o in risposta ad altre offerte nell’interesse del Venditore, fino al raggiungimento
del Prezzo di riserva (il prezzo minimo concordato in via riservata tra Il Ponte e il Venditore al di sotto
del quale il lotto non verrà venduto).
2.8 In qualsiasi momento Il Ponte ha facoltà di ritirare dall’asta qualsiasi lotto offerto in vendita. Il
banditore ha la facoltà, a suo insindacabile giudizio, di abbinare o separare i lotti e di variarne l’ordine
di vendita rispetto a quanto indicato in catalogo, purché il lotto non sia offerto in asta in una giornata
anteriore rispetto a quella indicato nel catalogo d’asta.
2.9 Nei confronti di ciascun potenziale acquirente, Il Ponte si riserva il diritto di subordinare la
partecipazione all’asta alla esibizione di una lettera di referenze bancarie oppure al deposito di un
somma a garanzia dell’esatto adempimento delle obbligazioni previste dalle presenti Condizioni
Generali di Vendita, la quale verrà restituirà una volta conclusa l’asta.
3. Offerte in sala
3.1 Per partecipare all’asta in sala è necessario munirsi dell’apposita paletta numerata, che viene
consegnata al banco di registrazione dal personale de Il Ponte in seguito alla compilazione del modulo
di iscrizione all’asta e alla esibizione di un documento di identità del potenziale acquirente. L’offerta
per aggiudicarsi il lotto è espressa mediante alzata della paletta numerata.
3.2 Il Ponte invita i potenziali acquirenti a munirsi per tempo della paletta numerata e informa che è
possibile effettuare l’iscrizione all’asta anche nei giorni nei quali si svolge l’esposizione che precede
l’asta. Lo smarrimento della paletta numerata dovrà essere immediatamente comunicato a Il Ponte,
che provvederà ad attribuire al potenziale acquirente una nuova paletta numerata. La paletta
numerata dovrà essere restituita a Il Ponte al termine dell’asta.
3.3 Subito dopo l’aggiudicazione del lotto, l’Acquirente dovrà sottoscrivere un verbale di
aggiudicazione.
3.4 Ciascun lotto aggiudicato in sala sarà fatturato in base alle generalità e indirizzo rilasciati al
momento dell’assegnazione della paletta numerata.
3.5 E’ possibile partecipare all’asta in qualità di rappresentante di una terza persona. Il rappresentante,
in occasione della registrazione all’asta dovrà esibire una delega sottoscritta dal rappresentato con
allegati copia del documento di identità e del codice fiscale del rappresentato e del rappresentante;
nell’ipotesi in cui il rappresentato sia una società, la delega dovrà essere sottoscritta dal legale
rappresentate o da un procuratore dotato di potere di firma, la cui carta di identità e codice fiscale
dovranno essere allegati alla procura. In ogni caso, Il Ponte si riserva la facoltà di impedire la
partecipazione all’asta al rappresentante quando, a suo insindacabile giudizio, non ritenga dimostrato
il potere di rappresentanza.
3.6 In nessun caso verranno accettate offerte “al meglio” o “salvo visione”.
4. Offerte scritte
4.1 E’ possibile presentare offerte scritte mediante la compilazione del “Modulo offerte scritte e
telefoniche” (Modulo) allegato al catalogo d’asta o scaricabile dal sito www.ponteonline.com (Sito).
4.2 Il Modulo deve essere inviato a Il Ponte almeno entro 24 ore prima l’inizio dell’asta: via fax al
numero +39 02.72022083 (per le aste organizzate presso la sede de Il Ponte di Milano via Pontaccio
12) oppure al numero +39 02.36633096 (per le aste organizzate presso la sede de Il Ponte di Milano
via Pitteri 8/10), oppure in formato pdf via email all’indirizzo info@ponteonline.com (ovvero
all’indirizzo email del dipartimento di riferimento de Il Ponte come risultante dal Sito ovvero dal
catalogo dell’asta) in ogni caso allegando la documentazione richiesta nel Modulo; in difetto Il Ponte
non garantisce che darà esecuzione alle offerte indicate nel Modulo. Il Ponte darà esecuzione solo ad
offerte che siano pari o superiori all’80% della stima minima indicata in catalogo e riferita al lotto per
il quale l’offerta è presentata.
4.3 Le offerte scritte verranno accettate solo se arrotondate alla decina; in caso contrario, Il Ponte
considererà l’offerta come fosse arrotondata alla decina per difetto (ad esempio, una offerta scritta
pari ad euro 238,00 verrà considerata da Il Ponte come formulata per euro 230,00).
4.4 Il Ponte, nel dare luogo ai rilanci per conto del potenziale acquirente, terrà conto sia del prezzo di
riserva, sia delle altre offerte, in modo da cercare di ottenere l’aggiudicazione del lotto oggetto della
proposta scritta al Prezzo di aggiudicazione più basso. Gli importi indicati nel Modulo verranno intesi
come importi massimi. Il Ponte non terrà conto di offerte con importi illimitati ovvero prive di importo.
4.5 Il Ponte non è responsabile di eventuali errori compiuti dal potenziale acquirente nella
compilazione del Modulo. Prima di inviare il Modulo a Il Ponte, il potenziale acquirente è tenuto a
verificare che la descrizione del lotto indicata nel Modulo corrisponda al bene che si intende acquistare;
in particolare il potenziale acquirente è tenuto a verificare che vi sia corrispondenza tra numero di
catalogo d’asta dell’opera e descrizione del lotto. In caso di discrepanza tra numero di lotto e
descrizione, Il Ponte formulerà l’offerta per conto del potenziale acquirente con esclusivo riferimento
al primo.
4.6 Al termine dell’asta, l’Acquirente sarà informato da Il Ponte via email della avvenuta
aggiudicazione del lotto; in ogni caso, ciascun potenziale acquirente è invitato a contattare Il Ponte
ai numeri indicati all’art. 16 per verificare se la propria offerta sia risultata la più alta.
4.7 Nel caso di una offerta scritta e di una offerta in sala, di una offerta telefonica oppure online di
pari importo, queste ultime prevarranno rispetto alla offerta scritta.
4.8 Ai sensi dell’articolo 59, comma 1, lettera m) del Codice del Consumo, qualora il contratto di
vendita all’asta sia concluso con un Acquirente che abbia formulato un’offerta scritta e possa essere
qualificato come consumatore in base all’art. 3, comma 1, lett. a) del Codice del Consumo, l’Acquirente
non disporrà del diritto di recesso, in quanto il metodo di vendita utilizzato è un’asta pubblica, come
definita dall’art. 45, comma 1 lettera o) del Codice del Consumo.
5. Offerte telefoniche
5.1 Mediante la compilazione ed invio del Modulo, un potenziale acquirente può partecipare all’asta
formulando offerte telefoniche.
5.2 Il Modulo deve essere inviato a Il Ponte almeno entro 24 ore prima l’inizio dell’asta via fax al
numero +39 02.72022083 (per le aste organizzate presso la sede de Il Ponte di Milano via Pontaccio
12) oppure al numero +39 02.36633096 (per le aste organizzate presso la sede de Il Ponte di Milano
via Pitteri 8/10), oppure in formato pdf via email all’indirizzo info@ponteonline.com (o all’indirizzo
email del dipartimento di riferimento de Il Ponte risultante dal Sito o dal catalogo dell’asta), in ogni
caso allegando la documentazione richiesta nel Modulo.
5.3 A seguito della ricezione del Modulo e della sua corretta compilazione, Il Ponte provvederà a
contattare il potenziale acquirente al numero di telefono indicato nel Modulo prima che il lotto per
il quale il potenziale acquirente intende formulare offerte telefoniche sia offerto in vendita all’asta.
5.4 La stima minima indicata in catalogo riferita a ciascun lotto per il quale si intende formulare
offerte telefoniche deve essere pari ad almeno euro 100,00; in difetto, Il Ponte non ricontatterà il
potenziale acquirente e quest’ultimo non potrà formulare offerte telefoniche ad oggetto il lotto.
5.5 Qualora, per qualsiasi motivo, anche di natura tecnica, Il Ponte non riuscisse a contattare
telefonicamente il potenziale acquirente, Il Ponte, in relazione a ciascun lotto indicato nel Modulo, avrà
facoltà di effettuare offerte per conto del potenziale acquirente sino ad un Prezzo di aggiudicazione
pari alla offerta massima indicata dal potenziale acquirente nel Modulo o, in mancanza di questa
offerta massima, della stima minima indicata in catalogo con riferimento al lotto.
5.6 Il Ponte non risponde in alcun modo per il ritardo o mancata esecuzione di ordini telefonici
derivanti dal malfunzionamento della linea telefonica, tranne per dolo o colpa grave.
5.7 I collegamenti telefonici durante l’asta saranno registrati. Il personale de Il Ponte è in grado di
effettuare telefonate in italiano, inglese, tedesco, francese e cinese.
5.8 Ai sensi dell’articolo 59, comma 1, lettera m) del Codice del Consumo, qualora il contratto di
vendita all’asta sia concluso con un Acquirente che abbia formulato un’offerta per telefono e possa
essere qualificato come consumatore in base all’art. 3, comma 1, lett. a) del Codice del Consumo,
l’Acquirente non disporrà del diritto di recesso, in quanto il metodo di vendita utilizzato è un’asta
pubblica, come definita dall’art. 45, comma 1 lettera o) del Codice del Consumo.
6. Offerte online
6.1 Il Ponte comunicherà sul Sito (almeno 24 ore prima l’inizio dell’asta) e/o sul catalogo d’asta se è
possibile formulare offerte anche online, tramite il Sito o siti gestiti da terzi.
6.2 Le offerte online sono disciplinate sia dalle presenti Condizioni Generali di Vendita, sia dalle
Condizioni di vendita
Numismatica e Filatelia 49-74.qxp_Layout 1 21/04/17 15:44 Pagina 19
“Condizioni ulteriori per la presentazione di offerte online” disponibili sul Sito o su richiesta. In caso
di difformità tra le presenti Condizioni Generali di Vendita e le “Condizioni ulteriori per la
presentazione di offerte online”, queste ultime prevarranno.
6.3 Per informazioni in merito alla registrazione all’asta e alla presentazione di offerte online si prega
di far riferimento al Sito.
6.4 Ai sensi dell’articolo 59, comma 1, lettera m) del Codice del Consumo, qualora il contratto di
vendita all’asta sia concluso con un Acquirente che abbia formulato un’offerta online e possa essere
qualificato come consumatore in base all’art. 3, comma 1, lett. a) del Codice del Consumo, l’Acquirente
non disporrà del diritto di recesso, in quanto il metodo di vendita utilizzato è un’asta pubblica, come
definita dall’art. 45, comma 1 lettera o) del Codice del Consumo.
7. Pagamento
7.1 In caso di aggiudicazione del lotto, l’Acquirente dovrà corrispondere a Il Ponte il Prezzo di
aggiudicazione del lotto, oltre alle commissioni di acquisto pari al 25% (qualora l’asta si sia tenuta
presso la sede de Il Ponte sita a Milano in via Pontaccio 12) oppure al 35% (qualora l’asta si sia
tenuta presso la sede de Il Ponte sita a Milano in via Pitteri 8/10) del Prezzo di aggiudicazione (in
entrambi i casi IVA inclusa se dovuta) e oltre al pagamento di qualsiasi altro importo eventualmente
dovuto a Il Ponte ai sensi delle presenti Condizioni Generali di Vendita e connesso alla aggiudicazione
del lotto (Ammontare dovuto).
7.2 L’Acquirente è obbligato a versare l’Ammontare dovuto entro e non oltre dieci giorni, decorrenti
dal giorno successivo a quello della aggiudicazione.
7.3 Il trasferimento della proprietà del lotto avverrà soltanto al momento del pagamento da parte
dell’Acquirente dell’Ammontare dovuto.
7.4 In caso di mancato o ritardato pagamento da parte dell’Acquirente, in tutto o in parte,
dell’Ammontare dovuto, Il Ponte avrà facoltà di chiedere l’adempimento ovvero di risolvere la vendita
ex art. 1456 c.c., dandone comunicazione scritta all’Acquirente, salvo in ogni caso il risarcimento del
danno. Il Ponte avrà altresì facoltà di depositare il lotto presso un terzo oppure, in alternativa, di
custodire il lotto presso di sé addebitando all’Acquirente euro 10,00 per ogni giorno di deposito, in
ogni caso a rischio e spese dell’Acquirente.
7.5 Ciascun lotto può essere pagato a mezzo assegno circolare, carta di credito, bancomat, bonifico,
paypal e contanti, nel rispetto dei limiti indicati al punto 7.9.
7.6 Il pagamento del lotto può essere effettuato a Milano presso la sede de Il Ponte di via Pontaccio
12 o di via Pitteri 8/10 (a seconda del luogo in cui si è svolta l’asta) ai seguenti orari di ufficio: Lun.-
Ven. 9:00-13:00; 14:00-17:30 (esclusi i giorni di festività nazionale in Italia).
7.7 Le carte di credito accettate sono le seguenti: American Express, Diners, Visa e MasterCard. Il
pagamento può essere disposto solo dal titolare della carta di credito.
7.8 Le coordinate bancarie per i bonifici sono le seguenti: IBAN IT 51H0832950860000000011517;
Swift code n. ICRAITRR950; beneficiario Il Ponte - Casa d’Aste s.r.l. Nella causale si prega di indicare
il proprio nome, cognome, numero di lotto e asta.
7.9 Il Ponte può accettare pagamenti singoli o multipli in contanti fino a euro 2.999,99.
7.10 Il Ponte si riserva la facoltà di controllare la provenienza dei pagamenti ricevuti e di non accettare
pagamenti provenienti da persone differenti dall’Acquirente.
8. Consegna e ritiro del lotto
8.1 Il lotto sarà consegnato da Il Ponte all’Acquirente solo a seguito dell’intero pagamento
dell’Ammontare dovuto.
8.2 Il Ponte non assume l’obbligo di provvedere alla spedizione del lotto oggetto di aggiudicazione,
il quale dovrà essere ritirato dall’Acquirente a Milano presso la sede de Il Ponte di via Pontaccio 12
o di via Pitteri 8/10 (a seconda del luogo di svolgimento dell’asta), entro sette giorni successivi al
giorno dell’avvenuto pagamento dell’Ammontare dovuto.
8.3 Qualora l’Acquirente non provveda al tempestivo ritiro del lotto, Il Ponte avrà facoltà di chiedere
l’adempimento e, in difetto, di depositare il lotto presso un terzo oppure, in alternativa, di custodire
il lotto presso di sé addebitando all’Acquirente euro 10,00 per ogni giorno di deposito, in ogni caso
a rischio e spese dell’Acquirente.
8.4 Nel caso in cui l'Acquirente incarichi un terzo di ritirare il lotto, quest'ultimo dovrà essere munito
di delega scritta rilasciata dall'Acquirente nonché fotocopia del documento del delegante e del
delegato.
8.5 Su espressa richiesta dell'Acquirente, Il Ponte potrà organizzare, a spese e a rischio dell'Acquirente,
l'imballaggio, il trasporto e l'assicurazione del lotto, previa comunicazione e accettazione scritta da
parte dell'Acquirente delle relative spese. La spedizione potrà essere effettuata da un trasportatore
incaricato da Il Ponte, su indicazione dell’Acquirente, ovvero incaricato direttamente dall’Acquirente,
a seconda degli accordi.
8.6 Nell’ipotesi di morte, interdizione, inabilitazione, estinzione/ cessazione, per qualsiasi motivo,
dell’Acquirente, debitamente comunicata a Il Ponte, quest’ultima acconsentirà a riconsegnare il lotto
previo accordo di tutti gli aventi causa dell’Acquirente ovvero secondo le modalità stabilite
dall’autorità giudiziaria.
9. Passaggio del rischio
9.1 Un lotto acquistato è interamente a rischio dell’Acquirente a partire dalla data più antecedente
fra quelle in cui l’Acquirente: (i) prende in consegna il lotto acquistato o (ii) paga l’Ammontare dovuto
per il lotto; qualora nessuna di queste ipotesi si realizzi, il passaggio del rischio avverrà in ogni caso
dalla data in cui è decorso il termine di dieci (10) giorni dalla avvenuta aggiudicazione del lotto.
9.2 L’Acquirente sarà risarcito per qualsiasi perdita o danno del lotto che si verifichi dopo la vendita
ma prima del trasferimento del rischio, ma il risarcimento non potrà superare il Prezzo di
aggiudicazione del lotto, oltre alla commissione d’acquisto ricevuta da Il Ponte. Salvo il caso di dolo
o colpa grave, in nessun caso Il Ponte si assume la responsabilità per la perdita o danni di cornici/vetro
che contengono o coprono stampe, dipinti o altre opere a meno che la cornice o/e il vetro non
costituiscano il lotto venduto all’asta.
9.3 In nessun caso Il Ponte sarà responsabile per la perdita o il danneggiamento: (i) verificatisi a
seguito di un qualsiasi intervento (compresi interventi di restauro, interventi sulle cornici e interventi
di pulitura) da parte di esperti indipendenti incaricati da Il Ponte con il consenso del Venditore (oppure
dell’Acquirente) del lotto; (ii) derivanti, direttamente o indirettamente, da: (a) cambiamenti di umidità
o temperatura; (b) normale usura o graduale deterioramento derivanti da interventi sul bene e/o da
vizi o difetti occulti (inclusi i tarli e i parassiti del legno); (c) errori di trattamento; (d) guerra, fissione
nucleare, contaminazione radioattiva, armi chimiche, biochimiche o elettromagnetiche; (e) atti di
terrorismo.
10. Contraffazione
10.1 Nel caso in cui, dopo l’aggiudicazione, un lotto risulti essere una contraffazione, Il Ponte
rimborserà all’Acquirente che abbia fatto richiesta di risoluzione del contratto di vendita - previa
restituzione del lotto a Il Ponte - un importo pari al Prezzo di aggiudicazione e alle commissioni di
acquisto corrisposte, in entrambi i casi nella valuta in cui questi importi sono stati pagati
dall’Acquirente. L’obbligo de Il Ponte è sottoposto alla condizione che, non più tardi di cinque (5) anni
dalla data della vendita, l’Acquirente: (i) comunichi a Il Ponte per iscritto, entro novanta (90) giorni
dalla data in cui ha avuto una notizia che lo induca a ritenere che il lotto sia una contraffazione, il
numero del lotto, la data dell’asta alla quale il lotto è stato acquistato e i motivi per i quali l’Acquirente
ritenga che il lotto sia una contraffazione; (ii) sia in grado di riconsegnare a Il Ponte il lotto, libero da
rivendicazioni o da ogni pretesa da parte di terzi sorta dopo la data della vendita e il lotto sia nelle
stesse condizioni in cui si trovava alla data della vendita; (iii) fornisca a Il Ponte le relazioni di almeno
due studiosi o esperti indipendenti e di riconosciuta competenza, in cui siano spiegate le ragioni per
cui il lotto sia ritenuto una contraffazione.
10.2 Il Ponte non sarà vincolata dai pareri forniti dall’Acquirente e si riserva il diritto di richiedere
l’ulteriore parere di altri esperti a proprie spese.
10.3 Il Ponte non effettuerà il rimborso se: (i) la descrizione nel catalogo era conforme all’opinione
generalmente accettata di studiosi ed esperti alla data della vendita o indicava come controversa
l’autenticità o l’attribuzione del lotto; o (ii) alla data della pubblicazione del catalogo la contraffazione
del lotto poteva essere accertata soltanto svolgendo analisi generalmente ritenute inadeguate allo
scopo o difficilmente praticabili, il cui costo era irragionevole o che avrebbero ragionevolmente potuto
danneggiare o altrimenti comportare una diminuzione di valore del lotto.
Ai sensi del presente articolo, per contraffazione si intende, secondo la ragionevole opinione de Il
Ponte, l’imitazione di un lotto offerto in vendita, non descritta come tale nel catalogo d’asta, creata
a scopo di inganno su paternità, autenticità, provenienza, attribuzione, origine, fonte, data, età,
periodo, che alla data delle vendita aveva un valore inferiore a quello che avrebbe avuto se il lotto
fosse stato corrispondente alla descrizione del catalogo d’asta. Non costituisce una contraffazione un
lotto che sia stato restaurato o sottoposto ad opera di modifica di qualsiasi natura (tra cui la
ripitturazione o la sovrapitturazione).
11. Esportazione dal territorio della Repubblica italiana. Dichiarazione di interesse
culturale
11.1 L’esportazione dal territorio della Repubblica italiana di un lotto può essere soggetta al rilascio
di un attestato di libera circolazione ovvero di una licenza di esportazione, ai sensi di quanto previsto
dagli artt. 68 e ss. del D. Lgs 22 gennaio 2004, n. 42 (Codice Urbani). La presentazione della denuncia
volta ad ottenere il rilascio dell’attestato di libera circolazione e/o della licenza di esportazione è a
carico dell’Acquirente; in nessun caso Il Ponte può essere ritenuto responsabile per il mancato rilascio.
11.2 Il mancato rilascio o il ritardo nel rilascio dell’attestato di libera circolazione e/o della licenza di
esportazione non può costituire una causa di risoluzione o di annullamento della vendita, né
giustificare il mancato o ritardato pagamento da parte dell’Acquirente dell’Ammontare dovuto.
11.3 Su richiesta e a spese dell’Acquirente, Il Ponte può presentare la denuncia per ottenere l’attestato
di libera circolazione e/o la licenza di esportazione, a condizione che l’Acquirente abbia già corrisposto
l’Ammontare dovuto. L’importo che l’Acquirente deve pagare a Il Ponte per la presentazione della
denuncia ammonta ad euro 150,00 (oltre IVA ed eventuali spese di trasporto), per ciascuna opera
oggetto della denuncia.
11.4 Ciascun lotto offerto in vendita all’asta può essere stato oggetto di dichiarazione di interesse
culturale da parte del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo ai sensi dell’art. 13 del
Codice Urbani. In tal caso - o nel caso in cui in relazione al lotto sia stato avviato il procedimento di
dichiarazione di interesse culturale ai sensi dell’art. 14 del Codice Urbani - Il Ponte ne darà
comunicazione in catalogo e/o mediante un annuncio del banditore prima che il lotto sia offerto in
vendita. Nel caso in cui il lotto sia stato oggetto di dichiarazione di interesse culturale
precedentemente alla aggiudicazione, il Venditore provvederà a denunciare la vendita al Ministero
competente ex art. 59 Codice Urbani. La vendita sarà sospensivamente condizionata al mancato
esercizio da parte del Ministero competente del diritto di prelazione nel termine di sessanta giorni dalla
data di ricezione della denuncia, ovvero nel termine maggiore di centottanta giorni di cui all’art. 61
comma II del Codice Urbani. In pendenza del termine per l’esercizio della prelazione il lotto non potrà
essere consegnato all’ Acquirente in base a quanto stabilito dall’art. 61 del Codice Urbani.
12. Diritto di seguito
12.1 Qualora dovuto, il pagamento del c.d. “diritto di seguito” (introdotto dal Decreto Legislativo 13
febbraio 2006, n. 118, attuativo della Direttiva 2001/84/CE) sarà corrisposto dal Venditore.
13. Specie protette
13.1 Indipendentemente dall’ottenimento di un attestato o di una licenza di esportazione ex art. 68
e ss. del Codice Urbani, tutti i lotti costituiti da o contenenti parti di piante o animali (es.: ossa di
balena, coccodrillo, avorio, corallo, tartaruga), a prescindere dall’età e dal valore, potrebbero
necessitare di una licenza o un certificato prima dell’esportazione e/o di ulteriori licenze e/o certificati
per l’importazione nei paesi Extra UE. L’ottenimento di una licenza o di un certificato di importazione
non garantisce l’ottenimento di una licenza o di un certificato per l’esportazione e viceversa. Il Ponte
consiglia i potenziali acquirenti di controllare le proprie legislazioni circa i requisiti necessari per le
importazioni nel proprio Paese di beni fatti o contenenti specie protette. Prima di effettuare qualsiasi
offerta, è responsabilità dell’Acquirente ottenere tali licenze/certificati di importazione o esportazione,
così come ogni altro documento richiesto.
14. Garanzia legale di conformità
14.1 Tutti i lotti venduti tramite Il Ponte sono coperti dalla garanzia legale di conformità prevista dagli
artt. 128-135 del Codice del Consumo (Garanzia Legale).
14.2 La Garanzia Legale è riservata al consumatore (vale a dire, ai sensi dell’art. 3, I comma, lett. a)
del Codice del Consumo, la persona fisica che agisce per scopi estranei all’attività imprenditoriale,
commerciale, artigianale o professionale eventualmente svolta).
14.3 Il Venditore è responsabile nei confronti del consumatore per un difetto di conformità esistente
al momento della consegna del prodotto e che si manifesti entro due anni da tale consegna. Il difetto
di conformità deve essere denunciato al Venditore, a pena di decadenza dalla garanzia, nel termine
di due mesi dalla data in cui è stato scoperto. Salvo prova contraria, si presume che i difetti di
conformità che si manifestano entro i sei mesi dalla consegna del prodotto esistessero già a tale data,
a meno che tale ipotesi sia incompatibile con la natura del prodotto o con la natura del difetto di
conformità. A partire dal settimo mese successivo alla consegna del lotto, sarà invece onere del
consumatore provare che il difetto di conformità esisteva già al momento della consegna dello stesso.
Per poter usufruire della Garanzia Legale, il consumatore dovrà quindi fornire innanzitutto prova della
data della aggiudicazione e della consegna del lotto. E’ opportuno, quindi, che il consumatore, a fini
di tale prova, conservi qualsiasi documentazione idonea a dimostrare l’aggiudicazione (ad esempio
la fattura di acquisto) e la data di consegna o ritiro del lotto.
14.4 Con riferimento alla definizione di “difetto di conformità”, si rimanda a quanto indicato all’art.
Numismatica e Filatelia 49-74.qxp_Layout 1 21/04/17 15:44 Pagina 20
129, comma II, del Codice del Consumo. Sono esclusi dal campo di applicazione della Garanzia Legale
eventuali difetti determinati da fatti accidentali o da responsabilità del consumatore ovvero da un
uso del lotto difforme rispetto alla sua destinazione d'uso.
14.5 In caso di difetto di conformità debitamente denunciato nei termini, il consumatore ha diritto: (i)
in via primaria, alla riparazione o sostituzione gratuita del lotto, a sua scelta, salvo che il rimedio
richiesto sia oggettivamente impossibile o eccessivamente oneroso rispetto all’altro; (ii) in via
secondaria (nel caso cioè in cui la riparazione o la sostituzione siano impossibili o eccessivamente
onerose ovvero la riparazione o la sostituzione non siano state realizzate entro termini congrui ovvero
la riparazione o la sostituzione precedentemente effettuate abbiano arrecato notevoli inconvenienti
al consumatore) alla riduzione del Prezzo di aggiudicazione o alla risoluzione del contratto, a sua
scelta. Il rimedio richiesto è eccessivamente oneroso se impone al Venditore spese irragionevoli in
confronto ai rimedi alternativi che possono essere esperiti, tenendo conto: (i) del valore che il bene
avrebbe se non vi fosse il difetto di conformità; (ii) dell’entità del difetto di conformità; (iii)
dell’eventualità che il rimedio alternativo possa essere esperito senza notevoli inconvenienti per il
consumatore.
14.6 Nel caso in cui il lotto, nel corso del periodo di validità della Garanzia Legale, manifesti un difetto
di conformità, il consumatore può comunicare la circostanza a Il Ponte ai contatti indicati all’art. 16.
Il Ponte darà tempestivo riscontro alla comunicazione del presunto difetto di conformità e indicherà
al consumatore la specifica procedura da seguire.
15. Contatti
E’ possibile chiedere informazioni, inviare comunicazioni, richiedere assistenza o inoltrare reclami,
contattando Il Ponte con le seguenti modalità:
- per email: all’indirizzo info@ponteonline.com;
- per posta: scrivendo a Il Ponte - Casa d’Aste s.r.l., Milano, via Pontaccio 12 (20121) oppure via Pitteri
8/10 (20134);
- per telefono: al numero +39 02.863141 (sede di via Pontaccio 12) oppure +39 02.8631472 (sede di
via Pitteri 8/10) (numeri di telefono a pagamento, operativi nei seguenti giorni e orari: Lun.-Ven. 9:00-
13.00; 14.00-18.00, per la sede di via Pontaccio 12; 9:00-13:30; 14:00-17:30 per la sede di via Pitteri
8/10, in entrambi i casi esclusi i giorni di festività nazionale in Italia);
- per fax: al numero +39 02.72022083 (sede di via Pontaccio 12) oppure +39 02.36633096 (sede di
via Pitteri 8/10);
Il Ponte risponderà ai reclami presentati entro cinque giorni lavorativi dal ricevimento degli stessi.
16. Foro e legge applicabile
16.1 Il rapporto contrattuale tra Il Ponte e l’Acquirente è regolato dalla legge italiana. E’ fatta salva
l’applicazione ai consumatori che non abbiano la loro residenza abituale in Italia delle disposizioni
eventualmente più favorevoli e inderogabili previste dalla legge del Paese in cui essi hanno la loro
residenza abituale.
16.2 Nel caso di Acquirente consumatore, per ogni controversia relativa all’applicazione, esecuzione
e interpretazione delle presenti Condizioni Generali di Vendita è competente il foro del luogo in cui il
consumatore risiede o ha eletto domicilio.
16.3 Ai sensi dell'art. 141-sexies, comma 3 del Codice del Consumo, Il Ponte informa l’Acquirente
consumatore che, nel caso in cui egli abbia presentato un reclamo direttamente a Il Ponte, a seguito
del quale non sia stato tuttavia possibile risolvere la controversia così insorta, Il Ponte fornirà le
informazioni in merito all'organismo o agli organismi di Alternative Dispute Resolution per la
risoluzione extragiudiziale delle controversie relative ad obbligazioni derivanti da un contratto concluso
in base alle presenti Condizioni Generali di Vendita (cc.dd. organismi ADR, come indicati agli artt. 141-
bis e ss. Codice del Consumo), precisando se intenda avvalersi o meno di tali organismi per risolvere
la controversia stessa.
16.4 Il Ponte informa inoltre l’Acquirente consumatore che è stata istituita una piattaforma europea
per la risoluzione online delle controversie dei consumatori (c.d. piattaforma ODR). La piattaforma
ODR è consultabile al seguente indirizzo http://ec.europa.eu/consumers/odr/; attraverso la piattaforma
ODR l’Acquirente consumatore potrà consultare l'elenco degli organismi ADR, trovare il link al sito di
ciascuno di essi e avviare una procedura di risoluzione online della controversia in cui sia coinvolto.
Sono fatti salvi in ogni caso il diritto dell’Acquirente consumatore di adire il giudice ordinario
competente della controversia derivante dalle presenti Condizioni Generali di Vendita, qualunque sia
l'esito della procedura di composizione extragiudiziale delle controversie relative ai rapporti di consumo
mediante ricorso alle procedure di cui alla Parte V, Titolo II-bis Codice del Consumo.
16.5 L’Acquirente che risiede in uno stato membro dell’Unione Europea diverso dall’Italia, può, inoltre,
accedere, per ogni controversia relativa all’applicazione, esecuzione e interpretazione delle presenti
Condizioni Generali di Vendita, al procedimento europeo istituito per le controversie di modesta entità,
dal Regolamento (CE) n. 861/2007 del Consiglio, dell’11 luglio 2007, a condizione che il valore della
controversia non ecceda, esclusi gli interessi, i diritti e le spese, Euro 2.000,00. Il testo del regolamento
è reperibile sul sito www.eur-lex.europa.eu.
INFORMATIVA PRIVACY ai sensi dell’art. 13 D. Lgs. 30 giugno 2003 n. 196 (Codice della Privacy)
1. La presente informativa è resa per le aste organizzate da Il Ponte - Casa d’Aste s.r.l., società con sede
legale in Milano, via Pontaccio 12 (20121), P. Iva e Iscrizione Registro Imprese di Milano n.
01481220133, capitale sociale interamente versato pari ad Euro 34.320,00, che agisce in qualità di
titolare del trattamento (Il Ponte). Questa informativa è destinata a tutti i soggetti che intendano
partecipare e partecipino all’asta organizzata da Il Ponte (telefono +39 02.863141 - sede di via
Pontaccio 12 - oppure +39 02.8631472 - sede di via Pitteri 8/10 - numeri di telefono a pagamento,
costo massimo della telefonata da rete fissa con i principali operatori telefonici nazionali pari a 0,1449
euro al minuto, IVA inclusa, senza scatto alla risposta; da rete mobile il costo dipende dall’operatore
utilizzato, numeri operativi nei seguenti giorni e orari: Lun.-Ven. 9:00-13.00; 14.00-18.00, per la sede
di via Pontaccio 12; 9:00-13:30; 14:00-17:30 per la sede di via Pitteri 8/10, in entrambi i casi esclusi i
giorni di festività nazionale in Italia); email direzione.generale@ponteonline.com.
2. Il Ponte tratterà i dati personali forniti dal partecipante all’asta per le seguenti finalità: (a) per
consentire la registrazione all’asta e la formulazione di offerte aventi ad oggetto i lotti in vendita; (b)
per consentire a Il Ponte la corretta esecuzione delle operazioni connesse alla aggiudicazione del lotto
nonché per gli adempimenti amministrativi e di legge connessi alla aggiudicazione; (c) per rispondere
alle richieste del partecipante all’asta; (d) per finalità amministrativo-contabili connesse alla
registrazione all’asta e alla aggiudicazione di un lotto nonché per adempiere a obblighi di legge; (e)
previo consenso espresso, per l’invio tramite email e/o posta tradizionale, da parte de Il Ponte di
comunicazioni promozionali (compresa la newsletter) proprie e relative ad aste o iniziative organizzate
da Il Ponte; (f) per fini statistici.
3. Il trattamento dei dati personali che riguardano il partecipante all’asta sarà principalmente effettuato
con l'ausilio di mezzi elettronici o comunque automatizzati, secondo le modalità e con gli strumenti
idonei a garantire la sicurezza e la riservatezza dei dati stessi, in conformità a quanto previsto dal
Codice della Privacy. In particolare, saranno adottate tutte le misure tecniche, informatiche,
organizzative, logistiche e procedurali di sicurezza, in modo che sia garantito il livello minimo di
protezione dei dati previsto dalla legge, consentendo l'accesso alle sole persone incaricate del
trattamento da parte del titolare del trattamento o dei responsabili eventualmente designati dal
titolare. Le informazioni acquisite e le modalità del trattamento saranno pertinenti e non eccedenti
rispetto alla tipologia dei servizi resi.
I dati saranno altresì gestiti e protetti in ambienti il cui accesso è sotto costante controllo.
4. E’ possibile effettuare il pagamento di un lotto oggetto di aggiudicazione anche tramite carta di
credito o bancomat, presso la sede de Il Ponte ove si è svolta l’asta. I dati della carta di credito e del
bancomat verranno acquisiti dal fornitore del servizio di pagamento che agirà in qualità di autonomo
titolare del trattamento. Il Ponte non tratterà in alcun modo questi dati.
5. Non costituiscono oggetto di trattamento da parte de Il Ponte dati sensibili o giudiziari.
6. Il conferimento dei dati per le finalità di cui ai punti (a), (b) e (d) dell’art. 2 è meramente facoltativo.
Tuttavia, poiché tale trattamento è necessario per consentire la registrazione all’asta e la formulazione
di offerte, l’eventuale rifiuto di conferire i dati in questione comporterà l’impossibilità di registrarsi
all’asta e la formulazione di offerte.
Inoltre, il partecipante all’asta che si sia aggiudicato un lotto dovrà conferire alcuni dati personali
ulteriori rispetto a quelli già conferiti per registrarsi all’asta ed, in particolare, quelli relativi all'indirizzo
dove desidera sia consegnato il lotto aggiudicato. Il trattamento di questi dati personali è necessario
per poter compiere gli atti successivi alla aggiudicazione ed il mancato conferimento dei dati richiesti
da Il Ponte renderà impossibile il compimento di questi atti.
Il conferimento dei dati per la finalità di cui al punto (c) dell’art. 2 è meramente facoltativo. Tuttavia,
poiché tale trattamento è necessario per consentire la risposta alle richieste di chi intenda partecipare
o abbia partecipato all’asta, l’eventuale rifiuto di quest’ultimo di conferire i dati in questione
comporterà l’impossibilità per Il Ponte di rispondere alle richieste.
Con riferimento alla finalità del trattamento di cui al punto (e) dell’art. 2 (c.d. finalità di “marketing”),
l’assenso al trattamento dei dati personali è meramente facoltativo. Il mancato assenso non
comporterà alcuna conseguenza sulla possibilità di registrarsi all’asta e di formulare offerte. Il mancato
assenso al trattamento dei dati personali per la finalità di cui al punto (e) dell’art. 2 comporterà
l’impossibilità di ricevere da parte de Il Ponte comunicazioni promozionali (compresa la newsletter)
proprie relative ad aste o iniziative organizzate da Il Ponte.
E’ possibile revocare il consenso eventualmente prestato per le finalità descritte al punto (e) dell’art.
2 (c.d. finalità di “marketing”) contattando Il Ponte agli indirizzi riportati all’art. 1, oppure tramite
apposito link presente in calce a qualsiasi e-mail a contenuto promozionale inviata da Il Ponte.
L’opposizione manifestata con tali modalità si estende anche all’invio di comunicazioni mediante il
servizio postale.
7.I dati personali conferiti per le finalità descritte all’art. 2 che precede, potranno essere portati a
conoscenza di o comunicati ai seguenti soggetti: (a) dipendenti e/o collaboratori de Il Ponte per lo
svolgimento di attività di amministrazione, contabilità e supporto informatico e logistico che agiscono
in qualità di responsabili e incaricati del trattamento; (b) alla società che effettua l’invio, per conto de
Il Ponte, delle comunicazioni promozionali e newsletter trasmesse per conto de Il Ponte; (c) a tutti
quei soggetti pubblici e/o privati, persone fisiche e/o giuridiche (studi di consulenza legale,
amministrativa e fiscale), qualora la comunicazione risulti necessaria o funzionale al corretto
adempimento degli obblighi contrattuali assunti da parte de Il Ponte nonché degli obblighi derivanti
dalla legge; (d) a spedizionieri e ai soggetti incaricati del trasporto del lotto aggiudicato; (e) a tutti quei
soggetti (ivi incluse le Pubbliche Autorità) che hanno accesso ai dati in forza di provvedimenti normativi
o amministrativi.
Tutti i dati personali conferiti in relazione alla registrazione all’asta e/o alla aggiudicazione di un lotto
non sono soggetti a diffusione. L’elenco aggiornato dei responsabili e degli incaricati del trattamento
è consultabile presso la sede del titolare del trattamento.
8. I dati personali saranno conservati per il periodo di tempo consentito dalla legge e dalle prescrizioni
del Garante per la Protezione dei Dati Personali, in relazione a ciascuna finalità di trattamento.
In ogni caso, resta inteso che i dati personali saranno conservati e trattati per la finalità di cui alla lettera
(e) di cui all’art. 2 che precede per il periodo di tempo consentito dalla legge e dalle prescrizioni del
Garante per la Protezione dei Dati Personali. Prima di tale periodo Il Ponte potrà chiedere il rinnovo
del consenso al trattamento dei dati personali per tali finalità o rendere gli stessi in forma anonima e
conservarli solamente per fini statistici.
9. Ai sensi dell’art. 7 del Codice della Privacy, mediante richiesta rivolta al titolare del trattamento ai
contatti di cui all’art. 1, colui che abbia voluto partecipare o abbia partecipato all’asta ha diritto di:
a) ottenere la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che lo riguardano e la loro
comunicazione in forma intellegibile;
b) ottenere indicazioni:
- sull’origine dei dati personali, sulle finalità e sulle modalità del trattamento, sulla logica applicata in
caso di trattamento effettuato con l’ausilio di strumenti elettronici;
- sugli estremi identificativi del titolare del trattamento;
- sui soggetti o le categorie di soggetti a cui i dati possono essere comunicati o che possono venire a
conoscenza degli stessi in qualità di rappresentante designato sul territorio dello stato, di responsabili
o incaricati;
c) ottenere:
- l’aggiornamento, la rettificazione o l’integrazione dei dati che lo riguardano;
- la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di
legge, compresi quelli di cui è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono
stati raccolti o successivamente trattati;
- l’attestazione del fatto che le operazioni di cui ai punti che precedono sono state portate a conoscenza
anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, salvo
il caso in cui tale adempimento risulti impossibile o comporti l’impiego di mezzi manifestamente
sproporzionati rispetto al diritto tutelato;
d) opporsi, in tutto o in parte:
- per motivi legittimi, al trattamento dei dati che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della
raccolta;
- al trattamento dei dati personali che lo riguardano, previsto ai fini di informazione commerciale o di
invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta ovvero per il compimento di ricerche di mercato o
di comunicazione commerciale.
Il diritto di opposizione dell’interessato al trattamento dei dati personali per le finalità di cui al punto
(e) dell’art. 2 (c.d. finalità di “marketing”) effettuato attraverso modalità automatizzate di contatto
(email) si estende anche a quelle tradizionali (posta cartacea), fatta salva la possibilità per l’interessato
di esercitare tale diritto in parte, ai sensi dell’art. 7, comma 4, lett. b) del Codice della Privacy, ossia
opponendosi, ad esempio, al solo invio di comunicazioni promozionali effettuato tramite strumenti
automatizzati (email). 
 
 
 

Terms Of Sale

 
1. Important information for potential buyers
1.1 The lots are offered for sale by Il Ponte - Casa d’Aste Srl, a company with registered office in
Milan, Via Pontaccio 12 (20121), VAT and Milan Company Register no. 01481220133, fully paid
share capital of Euro 34,320.00 (Il Ponte), acting in the name and on behalf of the Seller as agent
with representation of the same, except for the cases in which Il Ponte is the owner of the lot.
Seller means any individual or company owning the lot offered for sale by auction by Il Ponte.
1.2 These Terms and Conditions of Sale may be modified by means of a notice posted in the
auction room or via an announcement made by the auctioneer before the auction begins. Potential
purchasers should consult the site www.ponteonline.com (Website) to review the most current
information on the lots in the catalogue.
1.3 The estimates published in the catalogue are an indication for potential buyers and are
expressed in Euro: the starting price for the auction and the Hammer Price (i.e. the price at which
a lot is sold at an auction by the auctioneer) can be higher or lower than the evaluations indicated.
1.4 Il Ponte can organize a preview of the lots for sale before the auction, with the purpose of
allowing the participants to examine the quality and state of preservation of the object being
sold at the auction. All potential buyers are required to examine in advance the conditions of
each lot, carrying out all the necessary verifications, with the prior consent of Il Ponte. During the
exhibition, the staff of Il Ponte will be available to potential buyers to provide an updated
illustration of the objects in question, if available.
1.5 The illustrations in the catalogue are provided only to identify the lot. The lack of explicit
references in the auction catalogue regarding the conditions of a given lot does not imply that
the lot is free from imperfections.
To supplement the descriptions contained in the catalogue, Il Ponte makes available, upon request,
condition reports on the status of each lot.
1.6 All objects of an electrical or mechanical nature are to be considered solely on the basis of their
artistic and decorative value and are not to be considered functional. Before using any such object
of a sold lot, it is best to have any electrical system therein certified by a qualified electrician.
1.7 All written or verbal representations provided by Il Ponte, including those contained in
catalogues, reports, comments or evaluations, regarding any characteristic of a lot - e.g. authorship,
authenticity, provenance, attribution, origin, date, age, period, cultural origin or source, its quality,
including its price or value - merely reflect opinions and may be reviewed by Il Ponte and, if
necessary, amended before the lot is offered for sale. Except in cases of wilful misconduct or gross
negligence, neither Il Ponte nor its directors, employees, contractors or consultants can be held
liable for errors or omissions contained in these representations.
1.8 Except in the case of wilful misconduct or gross negligence, neither Il Ponte nor its directors,
employees, contractors or consultants will be liable for acts or omissions relating to the
preparation or conduct of an auction or any matter relating to the sale of the lot.
1.9 Without prejudice to the provisions set forth by Art. 1.7 and 1.8, any liability of Il Ponte vis-
à-vis the Buyer (the individual or company who makes the highest bid in the auction accepted by
the auctioneer) in connection with the purchase of a lot is limited to the Hammer Price and the
buyer's premium paid to Il Ponte by the Buyer.
1.10 The fall of the auctioneer's hammer determines the acceptance of the highest bid and the
price at which a lot is sold by the auctioneer to the Buyer. The fall of the auctioneer's hammer also
determines the conclusion of the purchase contract between the Seller and the Buyer.
2. Bids
2.1 Bids may be submitted in person in the room during the auction, in a written offer before the
auction begins, by phone or via the internet (in the latter case only if the specific auction admits
this possibility).
2.2 The offer and sale by Il Ponte of lots over the internet or by using the phone are both distance
contracts governed by Chapter I, Title III (Articles 45 et seq.) of Legislative Decree 6 September
2005, no. 206 (Consumer Code) and Legislative Decree 9 April 2003, no. 70, which include the
regulations of electronic commerce.
2.3 Bids are generally increased by 10% unless otherwise determined by the auctioneer and
communicated before the auction begins.
2.4 In the event bids of an equal amount are submitted through the same method (that is
presented in the auction room, by telephone, in writing or online), Il Ponte will take into
consideration only the bid received first.
2.5 Where a dispute arises concerning the successful bid, the lot may be withdrawn from the
auction - at the sole discretion of the auctioneer - or relisted for auction on the same day (in this
case, the bids relating to the lot made previously will no longer be taken into account).
2.6 At its own discretion, Il Ponte has the right to exclude anyone from participating in the
auctions; in particular, Il Ponte may refuse to allow any potential buyer who has not previously
fulfilled his obligations to Il Ponte, even by way of compensation, to participate in the auction.
2.7 The auctioneer conducts the auction starting from the bid he considers suitable. The auctioneer
can put consecutive bids or respond to other bids in the interest of the Seller up to the Reserve
Price (the minimum price agreed confidentially between Il Ponte and the Seller, below which the
lot will not be sold).
2.8 At any time Il Ponte has the right to withdraw any lot offered for sale. The auctioneer has the
right, at his sole discretion, to combine or separate lots and to vary the order of sale from the one
indicated in the catalogue, provided that the lot is not offered for sale any day prior to the one
indicated in the auction catalogue.
2.9 In regard to each potential buyer, Il Ponte reserves the right to subordinate participation in
the auction to the presentation of a letter of bank references or the deposit of a sum that
guarantees the proper fulfilment of the obligations laid down in these Terms and Conditions of
Sale, which will be returned once the auction has ended.
3. Bids in the auction room
3.1 To participate in the auction in person, it is necessary to have the appropriate numbered
paddle, which is issued by the staff of Il Ponte at the registration desk, upon filling in the auction
registration form and upon exhibiting the identity document of the potential buyer. Bidders shall
place their bids by raising the numbered paddle.
3.2 Il Ponte invites potential buyers to pick up their numbered paddle ahead of time and informs
them that they can also register for the auction during the exhibition period held prior to the
auction. The loss of a numbered paddle must be reported immediately to Il Ponte, who will give
the potential buyer a new numbered paddle. The numbered paddle must be returned to Il Ponte
at the end of the auction.
3.3 Immediately after the successful bid, the Buyer shall sign a sale report.
3.4 Each lot sold in the auction room will be invoiced on the basis of the personal information and
address provided when the numbered paddle is issued.
3.5 It is possible to participate in the auction on behalf of a third person. The agent, when
registering for the auction, must present a proxy signed by the principal with an attached copy
of the identity document and tax code of both the principal and the agent; if the principal is a
company, the proxy must be signed by the legal representative thereof or by an agent with power
of attorney, whose identity document and tax code must be attached to the proxy. In any case, Il
Ponte reserves its right to prevent the agent from participating in the auction when, at its sole
discretion, it deems that the power of attorney has not been sufficiently demonstrated.
3.6 Under no circumstances shall bids be accepted “without limits” or “upon examination”.
4. Bids submitted in writing
4.1 Written bids may be submitted by filling in the “Written telephone bid” form (Form) annexed
to the auction catalogue or available for download from www.ponteonline.com (Website).
4.2 The Form shall be sent to Il Ponte at least 24 hours before the start of the auction: either i) by
fax to +39 02.72022083 (for auctions organized at the Il Ponte offices in Milan, Via Pontaccio 12)
or to +39 02.36633096 (for auctions organized at the Il Ponte offices in Milan, Via Pitteri 8/10),
or b) by sending an email in pdf format to info@ponteonline.com (or the email address of the
relevant department of Il Ponte provided on the Website or in the auction catalogue), in all cases
the required documentation specified in the Form must be enclosed; in case of failure to provide
the required documentation, Il Ponte does not guarantee that it will accept the bids indicated in
the Form. Il Ponte will accept only bids equal to or higher than 80% of the minimum estimate
indicated in the catalogue with respect to the lot for which the bid is submitted.
4.3 Written bids will only be accepted if rounded to a multiple of ten; otherwise, Il Ponte will
consider the offer as being rounded down to the nearest multiple of ten (for example, a written
offer of € 238.00 will be considered by Il Ponte as a bid of € 230.00).
4.4 Il Ponte, in allowing potential buyers to raise bids, will take into account both the Reserve Price
and the other bids, so as to attempt to sell the lot for which a written bid was submitted at the
lowest possible Hammer Price. The amounts specified in the Form shall be meant as maximum
amounts. Il Ponte will not take into consideration bids for unlimited amounts or bids for an
unspecified amount.
4.5 Il Ponte is not responsible for any errors made by the potential buyer in completing the Form.
Before sending the Form to Il Ponte, the potential buyer is required to verify that the lot description
indicated in the Form corresponds to the good that he intends to buy; in particular, the potential
buyer is required to verify that the auction catalogue number and the lot description correspond.
In the case of discrepancy between lot number and lot description, Il Ponte will make the bid on
behalf of the potential buyer by referring exclusively to the lot number.
4.6 At the end of the auction, the Buyer will be informed by Il Ponte via email that his bid was
succesful; in any case, each potential buyer is invited to contact Il Ponte at the contact details
indicated in Article 16 in order to check if his bid was succesful.
4.7 In case a written bid and a bid made in person in the auction room, by telephone or online
are placed for the same amount, the latters shall prevail with respect to the written bid.
4.8 Pursuant to Article 59, paragraph 1, letter m) of the Consumer Code, if the auction sale contract
is concluded with a Buyer who has made a written offer, and he may be qualified as a consumer
under Article 3, paragraph 1, letter a) of the Consumer Code, the Buyer will not have the right of
withdrawal, as the selling method used is a public auction, as defined by Article 45, paragraph 1,
letter o) of the Consumer Code.
5. Bids submitted by telephone
5.1 By filling in and submitting the Form, a potential buyer can participate in the auction and
make telephone bids.
5.2 The Form must be sent to Il Ponte at least 24 hours before the start of the auction - by fax to
+39 02.72022083 (for auctions organized at the Il Ponte offices in Milan, Via Pontaccio 12) or to
+39 02.36633096 (for auctions organized at the Il Ponte offices in Milan, Via Pitteri 8/10), or by
sending an email in pdf format to info@ponteonline.com (or to the email address of the relevant
department of Il Ponte provided on the Website or in the auction catalogue), in all cases enclosing
the required documentation specified in the Form.
5.3 Following the receipt of the duly completed Form, Il Ponte will contact the potential buyer at
the phone number indicated in the Form before the sale of the lot for which the potential buyer
intends to make telephone bids.
5.4 The minimum estimate indicated in the catalogue in reference to each lot for which potential
buyers intend to make telephone bids must be at least € 100,00; otherwise, Il Ponte will not
contact the potential buyer nor will he be able to make telephone bids for the lot.
5.5 If, for any reason, including technical reasons, Il Ponte is not able to telephone the potential
buyer, Il Ponte will have the right to bid on behalf of the potential buyer, in regard to each lot
specified in the Form, up to a Hammer Price equal to the maximum bid listed by the potential
buyer in the Form, or if that maximum bid is not reached, up to the minimum estimate indicated
in the catalogue for that lot.
5.6 Il Ponte is not liable in any way for any delay in or failure to make telephone bids arising from
the malfunction of the telephone line, except for wilful misconduct or gross negligence.
5.7 Telephone conversations during the auction will be recorded. The staff of Il Ponte is able to
make phone calls in Italian, English, German, French and Chinese.
5.8 Pursuant to Article 59, paragraph 1, letter m) of the Consumer Code, if the auction sale contract
is concluded with a Buyer who has made an offer by telephone, and he may be qualified as a
consumer under Article 3, paragraph 1, letter a) of the Consumer Code, the Buyer will not have
the right of withdrawal, as the selling method used is a public auction, as defined by Article 45,
paragraph 1, letter o) of the Consumer Code.
6. Bids submitted online
6.1 Il Ponte will give notice on its Website (at least 24 hours before the auction starts) and/or in
the auction catalogue if bids can be made online, via the Website or sites operated by third parties.
6.2 Online bids are regulated both by these Terms and Conditions of Sale and by the “Additional
conditions for the submission of online bids” available on the Website or on request. In the event
of inconsistency between these Terms and Conditions of Sale and the “Additional conditions for
the submission of online bids”, the latter shall prevail.
6.3 For information about registering for the auction and submitting online bids, please refer to
the Website.
6.4 Pursuant to Article 59, paragraph 1, letter m) of the Consumer Code, if the auction sale contract
Numismatica e Filatelia 49-74.qxp_Layout 1 21/04/17 15:44 Pagina 22
is concluded with a Buyer who has made an online bid, and he may be qualified as a consumer
under Article 3, paragraph 1, letter a) of the Consumer Code, the Buyer will not have the right of
withdrawal, as the selling method used is a public auction, as defined by Article 45, paragraph 1,
letter o) of the Consumer Code.
7. Payment
7.1 In the event of a successful bid, the Buyer shall pay the Hammer Price of the lot to Il Ponte, in
addition to a buyer's premium of 25% (if the auction was held at the saleroom of Il Ponte in Milan,
Via Pontaccio 12) or 35% (if the auction was held at the saleroom of Il Ponte in Milan, Via Pitteri
8/10) of the Hammer Price (in addition, to the payment of any other amount due to Il Ponte under
these General Terms and Conditions related to the lot sold) (Amount Due).
7.2 The Buyer undertakes to pay the Amount Due no later than ten days from the day following
the date of the sale.
7.3 The transfer of ownership of the lot will take place only when payment is made by the Buyer
of the Amount Due.
7.4 In the event of failure to pay or delay in payment by the Buyer, in whole or in part, of the
Amount Due, Il Ponte has the right to request the fulfilment or to terminate the sale contract
pursuant to Article 1456 of the Civil Code, by giving written notice to the Buyer, without prejudice
in any case to compensation for any damages. Il Ponte may also deposit the lot in the custody of
a third party or, alternatively, in its own custody and charge the Buyer € 10.00 per day for storage,
in all cases at the Buyer's risk and expenses.
7.5 Each lot can be paid by cashier’s check, credit card, debit card, bank transfer or cash, within
the limits specified in paragraph 7.9.
7.6 Payment of the lot can be made in Milan at the offices of Il Ponte in Via Pontaccio 12 or in Via
Pitteri 8/10 (according to where the auction was held) during the following office hours: MonVen.
9 am to 1 pm; 2 pm to 5:30 pm (excluding public holidays in Italy).
7.7 The following credit cards are accepted: American Express, Diners, Visa and MasterCard.
Payment can be made exclusively by the owner of the credit card.
7.8 The bank details for wire transfers are the following: IBAN IT 51H0832950860000000011517;
Swift code no. ICRAITRR950; Beneficiary: Il Ponte - Casa d’Aste Srl. In the space for “reason for
payment” (causale), please provide your full name and the invoice number.
7.9 Il Ponte can accept single or multiple payments in cash only for amounts less than € 2,999.99.
7.10 Il Ponte has the right to control the source of the payments it receives and to refuse payments
from people other than the Buyer.
8. Delivery and collection of the lot
8.1 The lot will be delivered by Il Ponte to the Buyer only after receiving full payment of the Amount
Due.
8.2 Il Ponte does not undertakes the obligation to arrange for shipment of the lot sold, which must
be collected by the Buyer in Milan at the offices of Il Ponte in Via Pontaccio 12 or in Via Pitteri 8/10
(depending on where the auction was held), within seven days following the day the Amount Due
is paid.
8.3 If the Buyer fails to collect the lot in a timely fashion, Il Ponte has the right to request the
fulfilment and, failing that, to deposit the lot in the custody of a third party or, alternatively, in its
own custody and charge the Buyer € 10.00 per day for storage, in all cases at the Buyer's risk and
expenses.
8.4 In the event that the Buyer entrusts the collection of the lot to a third party, said party must
be provided with a written authorization of the Buyer as well as a copy of the identity document
of both the represented party and his agent.
8.5 At the express request of the Buyer, Il Ponte can arrange, at the Buyer’s expenses and risk , for
the packaging, transport and insurance of the lot, subject to prior notice and written acceptance
of the Buyer in relation to the relevant expenses. The shipping may be carried out by a carrier hired
by Il Ponte, in accordance with the instructions of the Buyer, or hired directly by the Buyer,
depending on the agreement between the parties.
8.6 In the event of death, disqualification, incapacitation or termination, for any reason, of the
Buyer, duly notified to Il Ponte, it is agreed that Il Ponte will deliver the lot on the basis of an
agreement between all the assignees of the Buyer or in compliance with the procedures
established by the judicial authority.
9. Transfer of risk
9.1 A purchased lot is entirely at the risk of the Buyer starting on the earliest of the following: (i)
the date the Buyer receives the lot purchased, or (ii) the date the Buyer pays the Amount Due for
the lot; if none of these events takes place, the transfer of risk will in any case have effect after
the ten (10) day-period of the sale has elapsed.
9.2 The Buyer will be compensated for any loss of or damage to the lot that occurs after the sale
but before the transfer of risk, but the compensation may not exceed the Hammer Price of the lot
plus the buyer's premium received by Il Ponte. Except in cases of wilful misconduct or gross
negligence, in no event will Il Ponte be responsible for the loss or damage of glass/frames
containing or covering prints, paintings or other works unless the frame and/or the glass is part
of the auctioned lot.
9.3 In no event will Il Ponte be liable for any loss or damage: (i) that occurs as a result of any
action (including restoration or cleaning of the work or the frame) carried out by independent
experts hired by Il Ponte with the consent of the Seller (or the Buyer) of the lot; (ii) arising, directly
or indirectly, from: (a) changes in humidity or temperature; (b) normal wear and tear or gradual
deterioration resulting from interventions on the object and/or flaws or hidden defects (including
woodworms and wood parasites); (c) errors in treatment; (d) war, nuclear fission, radioactive
contamination, chemical, biochemical or electromagnetic weapons; (e) acts of terrorism.
10. Counterfeiting
10.1 If, after the sale, a lot turns out to be a counterfeit, Il Ponte will reimburse any Buyer who has
requested termination of the sale contract - upon the return of the lot to Il Ponte - in an amount
equal to the Hammer Price and the buyer's premium paid, in both cases in the currency in which
these amounts were paid by the Buyer. The obligation of Il Ponte is subject to the condition that,
no later than five (5) years from the date of sale, the Buyer: (i) gives Il Ponte written notice, within
ninety (90) days from the date on which he received information causing him to believe that the
lot is counterfeit, of the lot number, the date of the auction where the lot was purchased and the
reasons why the Buyer believes that the lot is counterfeit; (ii) is able to return the lot to Il Ponte
free from any demands or claims by third parties made after the date of sale, and the lot is in the
same condition as at the date of sale; (iii) provides Il Ponte with the reports of at least two scholars
or independent experts of recognized competence, in which they explain the reasons why the lot
is to be considered a counterfeit.
10.2 Il Ponte will not be bound by the opinions provided by the Buyer, and reserves the right to
request additional expert advice at its own expense.
10.3 Il Ponte will not make a refund if: (i) the description in the catalogue was in accordance with
the generally accepted opinion of scholars and experts on the date of the sale or indicated that
the authenticity or attribution of the lot was controversial; or (ii) on the date of publication of the
catalogue the counterfeit nature of the lot could be ascertained only by carrying out analyses
generally considered inadequate for that purpose or otherwise not feasible, whose cost was
unreasonable or which might reasonably have damaged or otherwise resulted in a decrease in the
value of the lot.
Under this Article, counterfeit means, in the reasonable opinion of Il Ponte, the imitation of a lot
offered for sale, not described as such in the auction catalogue, created for the purpose of
deception in regard to the authorship, authenticity, provenance, attribution, origin, source, date,
age, period of the lot, which on the date of the sale had a value lower than it would have had if
the lot had corresponded to the description in the auction catalogue. A lot that has been restored
or modified in any way (including repainting or painting over) does not constitute a counterfeit.
11. Export from the territory of the Italian Republic. Declaration of cultural interest
11.1 The export of a lot from the territory of the Italian Republic may be subject to the issuance
of a certificate of free circulation or of an export license, in accordance with the requirements of
Article 68 et seq. of Legislative Decree 22 January 2004 no. 42 (Urbani Code). It is the Buyer's
responsibility to present the declaration required to obtain the issue of a certificate of free
circulation and/or the export license; under no circumstances may Il Ponte be held responsible for
the failure to obtain the aforementioned documents.
11.2 The failure to grant or the delay in issuing the certificate of free circulation and/or the export
license shall not give rise to the termination or annulment of the sale, nor shall it justify the nonpayment
or delay in payment of the Amount Due by the Buyer.
11.3 At the Buyer’s request and expenses, Il Ponte may apply for the issuance of the certificate of
free circulation and/or the export license, provided that the Buyer has already paid the Amount Due.
Il Ponte charges to the Buyer a fee of € 150.00 (plus VAT) for each work for which an application
is filed.
11.4 Each lot offered for sale at auction can be the subject of a declaration of cultural interest by
the Ministry of Culture and Heritage and Tourism in accordance with Article 13 of the Urbani Code.
In that case - or if, in relation to the lot, the proceeding of declaration of its cultural interest
pursuant to Article 14 of the Urbani Code has commenced - Il Ponte will communicate as much in
the catalogue and/or through an announcement made by the auctioneer before the lot is offered
for sale. In the event the lot has been the subject of a declaration of cultural interest prior to its
sale, the Seller will report the sale to the competent Ministry pursuant to Article 59 of the Urbani
Code. The sale is subject to the condition precedent that the relevant Ministry exercises the right
of pre-emption within sixty days of receipt of such report, or within a period greater than one
hundred and eighty days, pursuant to Article 61 paragraph II of the Urbani Code. During the period
provided for the exercise of the right of pre-emption, the lot cannot be delivered to the Buyer,
pursuant to Article 61 of the Urbani Code.
12. Resale right
12.1 If due, the payment of the so-called “resale right” (introduced by Legislative Decree 13
February 2006, no. 118, implementing Directive 2001/84/EC) will be paid by the Seller.
13. Protected species
13.1 Regardless of the issue of a certificate or an export license under Article 68 et seq. of the
Urbani Code, all lots consisting of or containing parts of plants or animals (e.g.: whalebone,
crocodile, ivory, coral, turtle), regardless of their age or value, may require a permit or certificate
before export, and/or additional licenses and/or certificates for importation into non-EU countries.
The granting of a license or a certificate for import does not guarantee the issuing of a license or
certificate for export, and vice versa. Il Ponte recommends that potential buyers check their own
specific national legislation regarding requirements for the imports of goods made of or containing
protected species into their country. It is the Buyer's responsibility to obtain these import or export
licenses/certificates, as well as any other required supporting document, before making any bid.
14. Legal Guarantee of Conformity
14.1 All lots sold through Il Ponte are covered by the legal guarantee of conformity provided for
in Articles 128-135 of the Consumer Code (Legal Guarantee).
14.2 The Legal Guarantee is given to the consumer (who, pursuant to Article 3, paragraph I, letter
a) of the Consumer Code, is an individual who acts for purposes unrelated to his business,
commercial, craft or professional activities).
14.3 The Seller is liable to the consumer for any lack of conformity existing at the time of delivery
of the product and that becomes apparent within two years of that delivery. The lack of conformity
must be reported to the Seller within two months of the date on which it was discovered, otherwise
the guarantee is voided. Unless proved otherwise, it is assumed that any lack of conformity which
becomes apparent within six months of delivery of the product already existed on the delivery
date, unless this assumption is incompatible with the nature of the product or with the nature of
the lack of conformity. From the seventh month following the delivery of the lot, it becomes the
consumer's burden to prove that the defect existed at the time of delivery. In order to avail himself
of the Legal Guarantee, therefore, the consumer shall first give proof of the date of the sale and
of the delivery of the lot. The consumer, in order to be able to provide this proof, should therefore
keep all documentation suitable to demonstrate the sale (for example, the purchase invoice) and
the date of delivery or collection of the lot.
14.4 With reference to the definition of “lack of conformity”, please refer to the provisions of
Article 129, paragraph II, of the Consumer Code. Excluded from the scope of the Legal Guarantee
are defects caused by accidental events or by responsibilities of the consumer, or by any use of the
lot that is incompatible to its intended use.
14.5 In the event of a lack of conformity duly reported in the appropriate terms, the consumer is
entitled: (i) first of all, to the repair or replacement of the lot, at his choice, free of charge, unless
the solution requested is impossible or excessively expensive compared to the other; (ii) second,
(in cases where repair or replacement is impossible or prohibitively expensive or the repair or
replacement did not take place within a reasonable time or the repair or replacement made
previously caused significant inconvenience to the consumer) to a reduction in the Hammer Price
or the termination of the contract, at his choice. The remedy requested is overly burdensome if it
imposes unreasonable costs on the Seller with respect to alternative remedies that may be
exercised, taking into account: (i) the value the object would have if there were no lack of
Numismatica e Filatelia 49-74.qxp_Layout 1 21/04/17 15:44 Pagina 23
conformity; (ii) the nature of the lack of conformity; (iii) the possibility that the alternative remedy
could be implemented without significant inconvenience to the consumer.
14.6 If, during the period of validity of the Legal Guarantee, the lot manifests a lack of conformity,
the consumer may inform Il Ponte of this fact at the contacts provided in Article 16. Il Ponte will
reply promptly to communications of any alleged lack of conformity and indicate to the consumer
the specific procedure to be followed.
15. Contacts
It is possible to ask questions, send information, request assistance or file complaints to Il Ponte:
- by email: info@ponteonline.com;
- by mail: Il Ponte - Casa d'Aste srl, Milan, Via Pontaccio 12 (20121) or Via Pitteri 8/10 (20134);
- by phone: +39 02.863141 (offices in Via Pontaccio 12) or +39 02.8631472 (offices in Via Pitteri
8/10) (phone numbers are not free of charge and operate at the following times: Mon-Ven. 9 am
to 1 pm; 2 pm to 6 pm, for the offices in Via Pontaccio 12; 9 am to 1 pm; 2 pm to 5:30 pm for the
offices in Via Pitteri 8/10, in both cases excluding public holidays in Italy);
- by fax: +39 02.72022083 (offices in Via Pontaccio 12) or +39 02.36633096 (offices in Via Pitteri
8/10);
Il Ponte will reply to complaints within five working days of their receipt.
16. Jurisdiction and applicable law
16.1 The contractual relationship between Il Ponte and the Buyer is governed by Italian law. As for
consumers who do not have their habitual residence in Italy, this is without prejudice to the
application of more favourable provisions provided by the Country where consumers have their
habitual residence.
16.2 In the case of consumer Buyers, for any dispute concerning the application, implementation
and interpretation of these Terms and Conditions of Sale, the jurisdiction shall be the location
where the consumer resides or is domiciled.
16.3 Under Article 141-sexies, paragraph 3 of the Consumer Code, Il Ponte informs the consumer
Buyer that, in the event he has filed a complaint directly with Il Ponte, after which however it has
not been possible to resolve the dispute, Il Ponte will provide information about the Alternative
Dispute Resolution entity or entities for the extra-judicial settlement of disputes relating to the
obligations arising from any contract concluded under these Terms and Conditions of Sale (socalled
ADR entities, as specified in Articles 141-bis et seq. of the Consumer Code), specifying
whether or not it intends to make use of such entities to resolve such dispute.
16.4 Il Ponte also informs the consumer Buyer that a European platform for online dispute
resolution of consumer disputes has been established (the so-called ODR platform). The ODR
platform is available at http://ec.europa.eu/consumers/odr/; through the ODR platform, the
consumer Buyer may consult the list of ADR entities, find the link to the website of each of them
and start an online dispute resolution procedure for the dispute in which he is involved.
This is without prejudice of the consumer Buyer's right to appeal to a competent ordinary court
for settlement of the dispute arising from these Terms and Conditions of Sale, regardless the
outcome of the out-of-court dispute settlement procedure pursuant to Part V, Title II-bis of the
Consumer Code.
16.5 The Buyer who is resident in an EU member state other than Italy may also have access, for
any dispute concerning the application, implementation and interpretation of these Terms and
Conditions of Sale, to the minor disputes procedure established by Regulation (EC) No. 861/2007
of 11 July 2007, provided that the value of the dispute does not exceed, excluding interest, fees
and expenses, Euro 2,000.00. The text of the regulation is available on the website www.eurlex.europa.eu.
PRIVACY POLICY pursuant to Article 13 of Legislative Decree 30 June 2003 no. 196 (Privacy Code)
1. This notice is provided for auctions organized by Il Ponte - Casa d’Aste Srl, a company with
registered office in Milan, via Pontaccio 12 (20121), VAT and Milan Company Register no.
01481220133, fully paid share capital of Euro 34,320.00, acting as Data Controller (Il Ponte). This
notice is intended for all those wishing to attend and participate in an auction organized by Il
Ponte (telephone +39 02.863141 - offices in Via Pontaccio 12 - or +39 02.8631472 - offices in
Pitteri 8/10 - phone numbers are not free of charge, the maximum cost of fixed-line calls with
major domestic telephone operators amounts to € 0.1449 per minute, including VAT, with no initial
connection fee; the cost of calls with mobile network operators depends on the operator; phone
service is available at the following times: Mon-Ven. 9 am to 1 pm; 2 pm to 6 pm, for the offices
in Via Pontaccio 12; 9 am to 1 pm; 2 pm to 5:30 pm for the offices in Via Pitteri 8/10, in both cases
excluding public holidays in Italy); email direzione.generale@ponteonline.com.
2. Il Ponte will process the personal data provided by auction participants for the following
purposes: (a) for purposes of registration for the auction and the placement of bids on lots for
sale; (b) to allow Il Ponte to execute correctly the transactions related to the sale of the lot as well
as for the legal and administrative requirements related to the sale; (c) to fulfil the requests of an
auction participant; (d) for administrative and accounting purposes related to auction registration
and the sale of a lot, as well as to fulfil legal obligations; (e) with prior express consent, for sending
- via email and/or traditional mail - promotional messages from Il Ponte (including the newsletter)
about auctions or initiatives organized by Il Ponte; (f) for statistical purposes.
3. The processing of the personal data of auction participants will be mainly carried out by means
of electronic or other automated systems in an appropriate manner and with tools that ensure the
security and confidentiality of the data, in accordance with the provisions of the Privacy Code. In
particular, all necessary technical, informational, organizational, logistical and procedural security
measures will be taken to guarantee the minimum level of data protection required by law,
allowing access only to persons appointed for data processing by the Data Controller or by data
controllers, if any, appointed by the Data Controller. The information acquired and methods of
processing will be relevant and proportionate to what is necessary for the type of services provided.
The data will also be managed and protected in specific areas, access to which is kept under
constant control.
4. Payment for a sold lot can also be made by credit or debit card at the offices of Il Ponte where
the auction was held. The credit or debit card data will be acquired by the payment service provider
who will act as an autonomous Data Controller. Il Ponte will not process this information in any
way.
5. Sensitive or judicial data are not processed by Il Ponte.
6. The provision of data for the purposes referred to in points (a), (b) and (d) of Article 2 is entirely
optional. However, since the processing of this data is necessary for registration for the auction and
for submitting bids, the refusal to provide such data will make it impossible to register for the
auction and submit bids.
Furthermore, participants in the auction to whom a lot is sold shall provide additional personal
information with respect to what was required for registration, specifically, the address where the
participant wishes the sold lot to be delivered. The processing of this personal data is necessary
in order to perform certain tasks subsequent to the sale and the failure to provide the data
requested by Il Ponte will make it impossible to fulfil these obligations.
The provision of data for the purposes referred to in point (c) of Article 2 is entirely optional.
However, since this processing is necessary in order to respond to requests from those who intend
to participate or have already participated in an auction, the refusal to provide the data in question
will make it impossible for Il Ponte to respond to their requests.
With reference to the purpose of the processing referred to in point (e) of Article 2 (so-called
“marketing” purposes), consent to the processing of personal data is entirely optional. Failure to
give consent will have no consequences on the possibility of registering for an auction and
submitting bids therein. Failure to consent to the processing of personal data for the purposes of
point (e) of Article 2 will make it impossible to receive promotional materials from Il Ponte
(including newsletters) related to auctions or other initiatives organized by Il Ponte.
Consent given for the purposes described in point (e) of Article 2 (so-called “marketing” purposes)
can be revoked by contacting Il Ponte at the addresses given in Article 1, or via the specific link at
the bottom of any email with promotional content sent by Il Ponte. The opposition manifested in
these ways will extend also to any correspondence sent by postal service.
7. The personal data provided for the purposes described in Article 2 above may be brought to the
knowledge of, or communicated to, the following subjects: (a) employees and/or consultants of Il
Ponte who act as Data Processor and persons in charge of data processing, in order to carry out
administrative and accounting tasks and provide IT and logistical support; (b) companies that, on
behalf of Il Ponte, send the promotional communications and newsletters issued by Il Ponte; (c) all
public and/or private entities, individuals and/or companies (legal, administrative and tax
consulting firms), if such disclosure is necessary or appropriate for the proper fulfilment of the
contractual obligations undertaken by Il Ponte and the obligations imposed by law; (d) to shippers
and to those in charge of the transportation of the lot sold; (e) all subjects (including public
authorities) who have access to the data on the basis of legislative or administrative provisions.
No personal data provided in connection with auction registration and/or the sale of a lot are
subject to disclosure. The updated list of the Data Processors and the persons in charge of
processing can be consulted at the offices of the Data Controller.
8. Personal data will be kept for the period of time allowed by law and the requirements of the
Data Protection Authority, with respect to each processing purpose.
In any case, it is understood that personal data will be stored and processed for the purposes
referred to in point (e) of Article 2 above for the period of time allowed by law and the
requirements of the Data Protection Authority. Before this period has elapsed, Il Ponte may request
renewal of consent to the processing of personal data for these purposes or render them
anonymous and store them only for statistical purposes.
9. Under Article 7 of the Privacy Code, by sending a request to the Data Controller at the contacts
provided in Article 1, anyone who participated or attempted to participate in an auction has the
right to:
a) obtain confirmation as to whether or not personal data concerning him exists, and to receive
communication thereof in an intelligible form;
b) obtain information about:
- the origin of these personal data, the purposes and methods of data processing, the logic applied
in the event of processing carried out by means of electronic instruments;
- the identity of the Data Controller;
- the persons or categories of persons to whom the data may be communicated or who may
become aware of them in their capacity as designated country representative within the national
territory, data processors or persons in charge of data processing;
c) obtain:
- the updating, rectification and integration of the data concerning him;
- the cancellation, the transformation into an anonymous form or the blocking of data processed
unlawfully, including data that must be kept for the purposes for which the data were originally
collected or subsequently processed;
- evidence that the operations referred to in points a) and b) above have been notified – including
their contents – to those to whom the data was communicated or disseminated, unless this
requirement proves to be impossible or involves the use of means that are manifestly
disproportionate in comparison to the protected right;
d) object, in whole or in part:
- for legitimate reasons, to the processing of personal data that concerns him, even if related to
the mere purpose for which they have been collected;
- to the processing of personal data concerning him for the purposes of commercial information
or the shipment of advertising materials, information related to direct sales, for carrying out market
research or commercial communications.
The right to object to the processing of personal data for the purposes of point (e) of Article 2 (socalled
“marketing” purposes) exercised via email also extends to traditional mail, without prejudice
to that person's faculty to exercise this right in part, pursuant to Article 7, paragraph 4, letter b)
of the Privacy Code, e.g., consent can be denied only for the dispatch of promotional
communications via email. 
 
< Go Back
Loading...