Lot # 336

Arabo-Bizantine del  tipo Giustino e Sophia  680 d.C. AE  .D\ Due figure sedute come nei follis di Giustino e Sofia , grande croce tra le loro teste RGrande  M, stella e mezzaluna verso l'alto sopra 2 croci aggiuntive a sinistra e a destra, anno abbastanza chiaro, greco Θ e M in basso, con una croce patée accuratamente incisa nel mezzo.Peso 4,44 gr.Diametro 22 mm. Bella Patina deserto RRR.BB+

La croce appare molte volte nel dritto , sicuramente un'indicazione che questa era probabilmente una emissione non araba da parte di un gruppo cristiano non identificato da qualche parte nella Siria. Tuttavia, la croce non era ancora stata abbandonata dagli arabi, come risulta dai vari tipi arabo-bizantini, come i numeri a 3 figure di Tabariya, con 6 croci sul dritto, che emulavano il loro prototipo di Eraclio. Evidentemente, all'amministrazione araba non importava se i fornitori locali conservassero una o più croci sulle loro monete di rame, tra quella che era ancora una popolazione in gran parte cristiana, prima della riforma monetaria di 'Abd al-Malik nel 696 (AH77).

< Go Back
Loading...