Coins 755 Ulisse Musotti (c. 1490-1534), giureconsulto a Bologna. Medaglia 1510. D/ VLIXES MVSOTVS I D ANT FILIVS.
Busto a sinistra con copricapo e chioma fluente.
R/ Libro aperto con iscrizione: ORPHANVM/ ET ADVENAM/ NO DESTITVIT/ PVPILIS ET VID/ VE FVITADIVTOR. Attorno, strumenti scientifici. Armand II, 67, 29. Hill, Corpus 608. Pollard, Bargello 132. PB. mm. 68.10 Inc. Francesco Raibolini detto il Francia. RRR. Splendida fusione originale. SPL+. Francesco Raibolini (1450-1517) nacque a Bologna, fu apprendista presso un certo Francia, del quale, più tardi, prese il nome per gratitudine. Studiò disegno con Marco Zoppo e divenne il pupillo del Caradosso che lo iniziò all'arte dell'incisione. Lavorò presso la zecca di Bologna (di cui divenne direttore nel 1508). Vasari lo vuole autore di numerose medaglie e modellatore di ritratti in cera per medaglie. Ma, a dispetto della testimonianza del Vasari, è molto esiguo il numero di medaglie attribuibili al Francia: con certezza solo una dedicata a Giovanni Bentivoglio, una a Tommaso Ruggieri e questa che celebra il giureconsulto bolognese Musotti (documentato nel 1508 e nel 1515). Ascritte al suo catalogo dall'Armand e poi attribuite ai sui epigoni o allievi dall'Hill e dal Pollard, le medaglie dell'Alidosi (lotto 753) e del De'Rossi (lotto 757).
Lo stile estremamente raffinato, i tratti pittorici del ritratto e la composizione armoniosa del rovescio fanno di questa medaglia uno dei capolavori medaglistici del rinascimento.

< Go Back
Loading...